memoria e integrazione

Un documentario diviso in 6 bobine in cui Jonas Mekas ricostruisce con filmati girati da lui stesso, la sua difficile storia di integrazione negli Stati Uniti da rifugio politico lituano. E’ un percorso nel tempo lungo circa 30 anni documentati da pezzi di vita quotidiana dell’autore. È interessante assistere al lento e incessante cambiamento di contenuti e di stile che emerge dai filmati, a cominciare dal formato che passa dal bianco nero al colore. E simbolicamente più colorata diventa anche la vita di Mekas, che passa dai primi anni cupi, caratterizzati spesso da una scarsa socialità, ad una progressiva integrazione che lascia spazio all’ingresso di gruppi di amici, donne, e una nuova partecipazione ad eventi culturali. E tutto questo coincide con un’espressività diversa, a tratti più leggera, dove giochi e sorrisi entrano nel racconto quotidiano. Esponente delle avanguardie Mekas fa del diario autobiografico la sua cifra espressiva più importante evolvendo nel tempo lo stile che in questo lavoro concede più spazio all’unità narrativa.

Articoli Recenti

  • seguire le proprie aspirazioni

Tre volti di Jafar Panahi

Giugno 17th, 2019|Commenti disabilitati su Tre volti di Jafar Panahi

Behnaz è una famosa attrice iraniana e sta lavorando sul set di un film, quando riceve un video in cui una ragazza che vive [...]

  • vittime e carnefici vittime della società

This is England di Shane Meadows

Giugno 13th, 2019|Commenti disabilitati su This is England di Shane Meadows

Nell’Inghilterra dei primi anni ’80, Shaun è un ragazzino di 12 anni che viene prese in giro a scuola dai coetanei. Quando incontra un [...]

  • la solidarietà nel dramma

Lebanon di Samuel Maoz

Giugno 10th, 2019|Commenti disabilitati su Lebanon di Samuel Maoz

Nel primo carro armato israeliano che nel Giugno del 1982 etra in Libano, ci sono 4 giovani ed inesperti militari. Quella che doveva essere [...]

  • la ricerca di se stessi

Il raggio verde di Eric Rohmer

Giugno 7th, 2019|Commenti disabilitati su Il raggio verde di Eric Rohmer

Il 2 luglio, in procinto di partire per le vacanze, Delphine riceve una telefonata dall’amica con la quale si è organizzata, che le comunica [...]