il conflitto interiore degli uomini

Jan e Marek hanno condiviso il tempo degli studi universitari; entrambi menti brillanti che sono rimasti amici pur avendo intrapreso percorsi completamenti differenti. Se Marek ha proseguito nella ricerca e nella vita intellettuale, Jan ha scelto la vita nella natura, dove vive insieme alla moglie in una fattoria isolata. Marek decide di andare a trovare l’amico dopo tanti anni per trascorrere qualche giorno con lui.
Il primo film di Krzysztof Zanussi è girato in bianco e nero, nella campagna innevata polacca, e racconta di un dualismo che non arriva mai al conflitto. Quello dei due amici che hanno scelto due modi diversi di essere, e che tentano, invano, di convincere l’altro della bontà della propria scelta è quasi un lavoro di introspezione autobiografica, e rappresenta tutto sommato un dilemma ben conosciuto e sempre presente. Scegliere il mondo o il ritiro da questo? Gli onori, il confronto oppure il rapporto profondo con se stessi? Sebbene i due protagonisti abbiano operato una scelta, Zanussi ci mostra come entrambe le istanze siano ancora e sempre presenti nelle vite di ognuno e che una scelta non è necessariamente definitiva ed esclusiva: entrambi possono coltivare anche l’altro aspetto della vita che rimane comunque parte di se, e che consente, tutto sommato, ad entrambi, di mantenere intatto il loro legame affettivo.

Articoli Recenti

  • la necessità di emanciparsi da sentimenti giovanili

Comets di Tamar Shavgulidze

Gennaio 22nd, 2022|Commenti disabilitati su Comets di Tamar Shavgulidze

Irina torna dopo trent’anni a trovare Irina, con la quale aveva avuto una relazione affettiva. Nana è ora vedova con una figlia adolescente, vive [...]

  • la paura di esprimere la propria identità

Moonlit winter di Dae Hyung Lim

Gennaio 13th, 2022|Commenti disabilitati su Moonlit winter di Dae Hyung Lim

Sae-bom vive con la madre Yoon-hee, separatasi da qualche tempo dal padre. La vita di Yoon-hee è priva di momenti di serenità, rinchiusa in [...]