la danza come strumento espressivo e di conoscenza

Wim Wenders porta in scena una straordinaria interprete della danza, Pina Bausch, coreografa, danzatrice e creatrice del Tanztheater di Wuppertal. Pina Bausch aveva una incredibile capacità di “vedere” quello che gli altri non vedevano: vedeva capacità e possibilità nei suoi stessi artisti prima ancora che loro potessero rendersene conto. Proprio sul meccanismo della visione Wenders crea la narrazione di Pina. I dancer stessi vedono in una sala di visione filmati di repertorio di Pina Bausch e Wenders ci introduce in un processo di visione della danza dentro all’evento stesso: lo spettatore è oggetto dello sguardo dei protagonisti ma anche sguardo in soggettiva su di loro. Ricostruendo 4 dei più importanti spettacoli creati dalla coreografa tedesca, Wenders, anche attraverso i ricordi degli interpreti della compagnia, ci accompagna nel suo immaginario attraverso il contatto con gli elementi primari, la terra, l’acqua la sostanza, portando le corografie negli spazi urbani e naturali conferendo alla danza una dimensione di realtà e concretezza. Temi centrali sono le relazioni, la difficoltà nel trovarsi e nel lasciarsi e il dolore che tutto questo provoca inevitabilmente.

Articoli Recenti

  • amore durata e complessità

Undine di Christian Petzold

Luglio 23rd, 2021|Commenti disabilitati su Undine di Christian Petzold

Quando Johannes comunica a Undine la sua decisione di interrompere il loro rapporto, lei minaccia ucciderlo se veramente lo farà. Ma proprio quando sta [...]

  • memoria immagini e sogni

Roma di Federico Fellini

Luglio 22nd, 2021|Commenti disabilitati su Roma di Federico Fellini

Roma vista in momenti diversi da Federico Fellini: dalle descrizioni mitiche conosciute durante la sua infanzia, all’esperienza vissuta personalmente quando negli anni della seconda [...]

  • accettare se stessi

Hikari di Naomi Kawase

Luglio 20th, 2021|Commenti disabilitati su Hikari di Naomi Kawase

Misako fa un lavoro particolare. Scrive e legge le descrizioni delle scene dei film per il pubblico non vedente. È un lavoro complesso, deve [...]

  • conflitto identitario

Nadia, Butterfly

Luglio 18th, 2021|Commenti disabilitati su Nadia, Butterfly

Nadia ha 23 anni e sta per affrontare l’olimpiade di Tokio, dove gareggerà nelle gare di nuoto. Nuota lo stile farfalla e spera di [...]