Counseling sostegno e aiuto Counselor a Roma

counseling migliora la vita

l'importanza dei sogniMartin e Mariana vivono a Buenos Aires in quei monolocali chiamati “scatola di scarpe”. Web designer lui, architetto (“che non ha mai progettato nulla”) lei vivono appieno le nevrosi e la solitudine dell’era moderna caratterizzata dalla crisi economica e dalla presenza massiccia di internet. Vivono in due edifici adiacenti, si incrociano più volte, dal vivo e in chat, condividono abitudini ed emozioni eppure non si incontrano mai. Entrambi collezionano incontri poco significativi che alimentano il loro senso di solitudine e la loro frustrazione. Fin quando un giorno Mariana, affacciata dal decimo piano della sua abitazione, riconosce Martin perché indossa la stessa maglia di Wally, il personaggio che lei continuamente cerca nella folla sterminata del disegno che rappresenta il suo gioco preferito. E comincia la loro storia d’amore.

Un bel film questa opera prima di Gustavo Tavetto. Semplice nella narrazione, nella scenografia e nella messa in scena eppure capace di interessare e rendere partecipi alle vicende di questi due ragazzi, che sono quelle comuni a tutti nei nostri giorni: la solitudine, la nevrosi, le fobie e l’incrollabile speranza d’amore. Interessante il parallelo che propone sulle contraddizione dell’urbanistica e dell’architettura della città e quella degli essere umani, che di questo caos sono in realtà vittime. Quello che emerge è che tra tante opportunità tecnologiche e culturali che la società offre oggi, ciò che rende possibile il cambiamento è la capacità di conservare i sogni, quelli “di carta”, quelli che ci accompagnano nella nostra esistenza. Cosi Mariana può incontrare Martin: quando lui risponde a quell’immagine che lei ha sempre coltivato nei suoi giochi.