erranza degli uomini

Nell’estate del 1990 mentre in Italia si giocano i campionati del mondo, l’Iran è scosso da un violento terremoto, proprio nella zona in cui Kiarostami aveva girato qualche anno prima il suo “Dov’è la casa del mio amico”. Kiarostami torna quindi, con il suo alter ego attore, a fare visita ai luoghi del terremoto con l’intenzione di verificare le condizioni di salute dei protagonisti del suo film precedente.
Kiarostami offre il suo tributo al neorealismo italiano con questo lavoro che è il secondo della cosiddetta “trilogia di Koker”. Il regista lavora continuamente sul distanziamento dai fatti che vengono raccontati con i suoi metodi di messa in scena. Il posizionamento della macchina da presa segue una sua logica esterna ai fatti e si dissocia regolarmente dallo sguardo dei protagonisti. Diventa quindi un discorso sul dispositivo della visione in senso ampio. E lo stesso uso dei movimenti di macchina e della ripresa, instabile incerto, sempre pronto a far cadere quella breve certezza che si crea nello spettatore è rappresentativo della instabilità causata dal terremoto. Torna dunque quella forma tipica del cinema moderno, il girovagare senza uno scopo particolare, un muoversi nello spazio con lo scopo di registrare l’ambiente intorno. Dove la narrazione è ridotta al minimo e allo spettatore è offerta una esperienza che ricalca da vicino quella dei protagonisti

Articoli Recenti

  • amore durata e complessità

Undine di Christian Petzold

Luglio 23rd, 2021|Commenti disabilitati su Undine di Christian Petzold

Quando Johannes comunica a Undine la sua decisione di interrompere il loro rapporto, lei minaccia ucciderlo se veramente lo farà. Ma proprio quando sta [...]

  • memoria immagini e sogni

Roma di Federico Fellini

Luglio 22nd, 2021|Commenti disabilitati su Roma di Federico Fellini

Roma vista in momenti diversi da Federico Fellini: dalle descrizioni mitiche conosciute durante la sua infanzia, all’esperienza vissuta personalmente quando negli anni della seconda [...]

  • accettare se stessi

Hikari di Naomi Kawase

Luglio 20th, 2021|Commenti disabilitati su Hikari di Naomi Kawase

Misako fa un lavoro particolare. Scrive e legge le descrizioni delle scene dei film per il pubblico non vedente. È un lavoro complesso, deve [...]

  • conflitto identitario

Nadia, Butterfly

Luglio 18th, 2021|Commenti disabilitati su Nadia, Butterfly

Nadia ha 23 anni e sta per affrontare l’olimpiade di Tokio, dove gareggerà nelle gare di nuoto. Nuota lo stile farfalla e spera di [...]