affrontare le paure per crescereEa è una ragazzina appena adolescente che ha un padre tirannico, Dio, e una madre timorosa e piuttosto depressa. La famiglia vive rinchiusa in una casa a Bruxelles dove Dio, dal suo computer, manda avanti a suo piacimento la vita di tutti gli uomini. Ea stanca di questa vita decide di ribellarsi ai genitori e fugge di casa per riscrivere il nuovo testamento, facendo conoscere a tutti la data della loro morte, dopo aver manomesso il pc del padre.
Jaco Van Dormael presenta una commedia dai toni grotteschi scegliendo di mostrare un altro possibile mondo attraverso la narrazione della giovane protagonista. La domanda che emerge evidente è quella relativa alla morte, a come sarebbe la vita di ciascuno di noi se sapesse quando morirà. La paura della morte che blocca la vita di molti esseri umani, lascerebbe il posto al desiderio di realizzare la propria identità, ed è quello che fanno tutti i protagonisti, e in particolar modo Ea che completando il suo viaggio di crescita, in qualche modo ristabilisce l’ordine nelle gerarchie dei propri genitori, cosi come sono interiorizzati. Affrontare le sue paure e mettersi in viaggio verso la vita ridimensiona a la figura del genitore tirannico e giudicante a favore di quello buono e accogliente aprendo così la possibilità ad una vita migliore.