Counseling sostegno e aiuto Counselor a Roma

counseling migliora la vita

adolescenza difficile

Zachary nasce il 25 dicembre del 1960 in una famiglia canadese di valori tradizionali. Quarto di cinque fratelli, ben presto manifesta un carattere che lo porta a contrapporsi a tutti. In particolare la sua voglia di giocare con oggetti femminili gli allontana la simpatia del padre che è preoccupato per la virilità del figlio. Passano gli anni e Zachary continua a vivere con grande conflitto la sua identità di genere: in famiglia e con gli amici il suo disagio è sempre presente e non è l’unico della famiglia ad avere problemi visto che il fratello maggiore fa uso di sostanze. Quando la crisi arriva al punto di non ritorno, Zachary parte per un viaggio che sarà di scoperta e accettazione della sua omosessualità che lo porterà finalmente a vivere in sintonia con se stesso.

Avvincente e toccante il film di Jean-Marc Vallée, esplora con accuratezza il difficile percorso di definizione di un adolescente che oscilla tra l’istinto omosessuale e il bisogno di aderire alle regole e alle convenzioni tradizionali. Attraversando due decadi di storia, ben sottolineate dalla musica e dai costumi Zachary scopre l’omosessualità in passi successivi, con segni che arrivano forti e senza possibilità di fraintendimento, pur nella paura di accettarli. Il suo travaglio va di pari passo con quello del fratello maggiore tossicodipendente. E questi due storie difficili in una famiglia tradizionale, dove altri due fratelli sono bene integrati nella società, lasciano intendere che i percorsi degli uomini possono essere legati esclusivamente alla loro storia personale, prescindendo dalle tradizionali influenze familiari che pure giocano una parte più evidente nel conflitto esistenziale: è dire che ognuno nasce con la sua storia da realizzare e vivere