entrare nell età adulta

L’estate sta per cominciare e, con i genitori assenti per tutta la stagione, la ventiduenne Nicole si prepara a vivere il periodo in tranquillità con la sua amica Veronique. Ma il fratello musicista si trasferisce con la sua rock band nel soggiorno che diventa la sala prove. La soluzione potrebbe essere partire per l’Islanda ma all’ultimo momento Veronique si tira indietro. Il batterista con il quale nasce un interesse reciproco, si tira indietro per via del fratello. Come se non bastasse perde il lavoro ed è costretta a tornare a fare la Baby Sitter da Michael, dodicenne innamorato di lei che ha da poco cambiato voce.
Stéphane Lafleur sceglie il bianco e nero per un film con dei tratti surreali, spesi soprattutto nell’uso del suono che spesso da vita a qualcosa che è diverso da quello che vediamo, come la voce del bambino, insolitamente adulta, e la stessa musica che suonano i ragazzi della band che crea un’atmosfera che rispecchia più i sentimenti non espressi dei protagonisti che quello che realmente vediamo. Nicole è una giovane adulta che fatica a trovare la sua strada nel mondo che gli adulti dirigono in modo decisamente più efficace di lei. Quello che le rimane da fare è recuperare il rapporto con la parte più giovane e mettere in moto atti di ribellione che si racchiudono nel momento in cui si libera di un pezzo della batteria del gruppo del fratello.

Articoli Recenti

  • poesia e malattia

Poetry di Chang-dong Lee

Aprile 24th, 2019|Commenti disabilitati su Poetry di Chang-dong Lee

Mija è una anziana donna che sta per scoprire di essere affetta da Alzheimer. Allo stesso tempo scopre che il nipote, a cui fa [...]

  • entrare nel mondo degli adulti

Pauline alla spiaggia di Eric Rohmer

Aprile 22nd, 2019|Commenti disabilitati su Pauline alla spiaggia di Eric Rohmer

Fine estate in una località di mare della Normandia. La trentenne Marion, appena uscita da un divorzio, passa gli ultimi giorni di vacanza con [...]