la frammentazione dell'uomo moderno

Nella notte inglese nei pressi di Oxford una macchina si ribalta e finisce in un fosso. Uno dei due occupanti, William muore, ma la sua compagna, Anna, si salva e viene tirata fuori da Charles, suo professore universitario. Alla polizia che arriva Charles racconta che i due ragazzi erano diretti proprio da lui, e spiega tutti gli avvenimenti dell’ultimo periodo.
Joseph Losey su sceneggiatura di Harold Pinter mette in scena una storia di ambientazione alto borghese negli ambienti intellettuali inglesi dove ipocrisie e tradimenti sono quotidiani. La parabola di una serie di relazioni che si interrompono bruscamente è messa in cena col paradigma della modernità. I personaggi, su tutti il protagonista, sembrano essere scissi, dispersi nella loro incapacità di comprendere cosa accade. E frammentato è tutto il film, a cominciare dai dialoghi che sembrano essere sempre interrotti, mai sufficienti a fornire informazioni. Il lungo flashback, che contiene altri flashback trova due momenti di totale corto circuito in una scena centrale del film e in quella finale, quando l’audio è totalmente fuori sincrono dall’azione. Sequenze paradigmatiche dell’impossibilità di trovare unità e coerenza dei personaggi che continueranno a procedere frammentati e senza possibilità di comprendere fino in fondo quello che accade.

Articoli Recenti

  • l'amore che cura

Julia di Erick Zonca

Luglio 5th, 2020|Commenti disabilitati su Julia di Erick Zonca

Julia è una donna di mezza età che ha una vita del tutto sregolata. È sola. Alcolista, ogni notte finisce in un letto diverso [...]

  • viaggo di ricerca identitaria

The color wheel di Alex Ross Perry

Luglio 1st, 2020|Commenti disabilitati su The color wheel di Alex Ross Perry

Colin e Jr sono fratello e sorella, quasi coetanei nella fase dell’esistenza in cui devono costruire il loro futuro. In modi diversi non riescono [...]

  • resilienza e bisognmo di essere amati

Diz a ela que me viu chorar di Maira Bühler

Luglio 1st, 2020|Commenti disabilitati su Diz a ela que me viu chorar di Maira Bühler

Maira Bühler è una filmmaker brasiliana che in questo lavoro racconta momenti di vita quotidiana girati all’interno di un ricovero per homeless che può [...]

  • esseri umani in cattività

Iron Island di Mohammad Rasoulof

Giugno 30th, 2020|Commenti disabilitati su Iron Island di Mohammad Rasoulof

Su una vecchia petroliera abbandonata nel Golfo Persico, vive da anni una comunità di uomini, donne e bambini iraniani; umanità emarginata con poche prospettive [...]