il teatro come esperienza di self empowerment

In un villaggio della provincia turca di Mersin, un gruppo di donne decide di dare vita ad una rappresentazione teatrale per raccontare la loro vita difficile, fatta di costrizioni e di impossibilità di scegliere come viverla. Si rivolgono ad un drammaturgo, il quale con le storie di ciascuna delle 9 donne, scriverà una piece che le stesse donne metteranno in scena nel villaggio.
Pelin Esmer documenta un processo molto importante di self empowerment di un gruppo di donne dedite per la maggior parte alla vita nei campi. La possibilità, per ognuna, di ripercorrere e condividere la propria esperienza di vita, fatta di privazioni e costrizioni rende consapevoli le donne, sia del loro vissuto sia delle possibilità che ognuna ha, di modificare almeno in parte, la propria vita quotidiana. Completamente immerse nell’esperienza teatrale, fatta di momenti di dolore e di gioco, le donne guadagneranno un nuovo rispetto da parte dei loro mariti e di tutti gli abitanti del villaggio.

Articoli Recenti

  • la paura che spinge l'uomo a trovare mezzi di salvezza estremi

Offret di Andrej Tarkovskij

Febbraio 26th, 2021|Commenti disabilitati su Offret di Andrej Tarkovskij

Aleksandr è un uomo di mezza età, ex attore ritiratosi dalle scene perché il mestiere poteva confliggere con la sua identità. È un intellettuale [...]

  • difficoltà delle transizioni sociali

Dead Pigs di Cathy Yan

Febbraio 23rd, 2021|Commenti disabilitati su Dead Pigs di Cathy Yan

Nel fiume di Shangai cominciano ad emergere carcasse di maiali in numero sempre più consistente. Mentre si cerca di capire cosa stia succedendo un [...]

  • complessità e imprevedibilità della vita

Ise yarar bir sey di Pelin Esmer

Febbraio 17th, 2021|Commenti disabilitati su Ise yarar bir sey di Pelin Esmer

Leyla è una avvocatessa che sale sul treno per andare ad una rimpatriata di amici che rivedrà dopo 25 anni. Canan è una giovane [...]