le riptizioni degli uomini

Una giovane coppia russa decide di separarsi. Hanno il problema di gestire la vendita del loro appartamento e soprattutto del loro figlio di 12 anni, che entrambi vedono di intralcio alla costruzione della nuova con i loro rispettivi amanti. In un’atmosfera di grande aggressività i loro litigi sono ascoltati dal bambino che impaurito ed arrabbiato decide di scappare di casa.
Andrey Zvyagintsev costruisce un film elegante dal punto di vista formale e stilistico che diventa sempre più cupo con lo svolgersi dell’azione fino a diventare una ripetizione di dubbia efficacia. Il tema centrale è la mancanza di amore che c’è tra tutti i protagonisti e che cercano di sanare ricorrendo ad altre storie, che invece finiscono per riprodurre lo stesso andamento. Una critica severa ai costumi della società e anche alla Russia e alla dissoluzione del suo impero in particolar modo, che nel finale viene invocata dalle notizie della tv. Gli uomini cosi come la nazione vivono in un perenne conflitto, incapaci di guardarsi dentro per cambiare le sorti di una vita senza amore, fino al definitivo collasso.

Articoli Recenti

  • amicizia e solidarietà

La ragazza d’autunno di Kantemir Balagov

23 Febbraio, 2020|Commenti disabilitati su La ragazza d’autunno di Kantemir Balagov

Nella Leningrado del 1945 gli effetti della guerra appena terminata sono devastanti. Iya è una ragazza altissima, introversa con un disturbo da stress che [...]

  • conflitto tra senso di colpi e aspierazioni di libertà

For Samà di Waad Al-Kateab

19 Febbraio, 2020|Commenti disabilitati su For Samà di Waad Al-Kateab

Nel 2012, durante la cosiddetta “Primavera Araba”, anche in Siria moti popolari spingono per la liberazione dall’oppressione del potere di Assad che opera [...]