allenza vittima carnefice

In un villaggio costiero del nord della Russia, Kolia vive con la seconda moglie ed il figlio avuto dalla prima. Il sindaco del paese è deciso ad impossessarsi del terreno dove lui aveva pazientemente costruito la sua casa, e non disegna di usare metodi corruttivi pur di raggiungere il suo scopo. Nonostante l’aiuto dell’amico avvocato per Kolia il destino è quello di subire la forza del potere corrotto che arriva di più fronti.
Andrei Zvyagintsev in odore di grandi romanzi orchestra una storia di soprusi ed oppressione che rimane sempre sospesa su un livello metafisico e per questo credibile a dispetto degli eventi a senso unico. Il protagonista che lo voglia o no è costretto a cedere al potere statale e della chiesa e persino ai tradimenti di chi gli è vicino, un sistema generale corrotto e senza scrupoli. Se per lui l’evoluzione degli eventi sembra non offrire alternative è altrettanto vero che la fuga nell’alcool tra l’altro condivisa da tutti sembra essere piuttosto che una rinuncia una sorta di complicità che si viene a stabilire tra vittime e carnefici. Probabilmente, pur se tra le righe, è proprio quella la strada che sembra emergere come possibilità di cambiare le storie da destini altrimenti inevitabili.

Articoli Recenti

  • scelte difficili

Sarah e Saleem di Muayad Alayan

6 Dicembre, 2019|Commenti disabilitati su Sarah e Saleem di Muayad Alayan

Sarah e Saleem vivono a Gerusalemme ed hanno una liason estremamente problematica. Sono entrambi sposati, con situazioni particolari, il marito di Sarah è un [...]

Beshkempir, The Adopted Son di Joshua Klein

30 Novembre, 2019|Commenti disabilitati su Beshkempir, The Adopted Son di Joshua Klein

Mirian è un adolescente in un villaggio della Repubblica del Kirghizistan. Con i suoi amici vive i divertimenti dell’età, i primi turbamenti sessuali e [...]

  • vita tranquilla e vita di impegno

La tranquillità di Krzysztof Kieslowski

18 Novembre, 2019|Commenti disabilitati su La tranquillità di Krzysztof Kieslowski

Uscito di prigione dopo tre anni, Antoni Gralak lascia Cracovia per stabilirsi in Slesia dove spera di esaudire il suo grande desiderio di tranquillità: [...]

  • relazioni insoddisfacenti

Pingpong di Matthias Luthardt

17 Novembre, 2019|Commenti disabilitati su Pingpong di Matthias Luthardt

Dopo la morte del padre, il giovane Paul si trasferisce presso gli zii, famiglia medioborghese che vive in una villetta nella periferia tedesca. Il [...]