amicizia e solidarietà

Nella Leningrado del 1945 gli effetti della guerra appena terminata sono devastanti. Iya è una ragazza altissima, introversa con un disturbo da stress che periodicamente la paralizza. Proprio durante uno di questi momenti soffoca il piccolo Pashka, figlio dell’amica Masha che le aveva dato in affido il bambino in attesa di tornare dal fronte. Quando Masha scopre che il bimbo non c’è più decide di avere un altro figlio a qualsiasi costo, e chiederà aiuto a Iya dal momento che i continui aborti l’hanno resa sterile.
Quello di Kantemir Balagov è un film stilisticamente perfetto. L’uso del colore e della fotografia in genere è quello di un pittore ed ogni quadro restituisce un’immagine di rara bellezza. La macchina da presa indugia a lungo sui volti dei protagonisti, e ogni scena è raccontata con un tempo che non è mai concitato. I protagonisti condividono una situazione di dolore, di mancanza e soprattutto la grande difficoltà di comunicare. La necessità di ricostruire la propria vita dalle macerie della guerra trova spazio nella solidarietà che le due protagoniste manifestano l’un l’altra. Pur raccontando temi forti, con una narrazione intesa, la regia mantiene un grande distacco dalle vicende, lo stesso distacco di autodifesa che mostrano i protagonisti, e che forse penalizza la visione.

Articoli Recenti

  • viaggo di ricerca identitaria

The color wheel di Alex Ross Perry

Luglio 1st, 2020|Commenti disabilitati su The color wheel di Alex Ross Perry

Colin e Jr sono fratello e sorella, quasi coetanei nella fase dell’esistenza in cui devono costruire il loro futuro. In modi diversi non riescono [...]

  • resilienza e bisognmo di essere amati

Diz a ela que me viu chorar di Maira Bühler

Luglio 1st, 2020|Commenti disabilitati su Diz a ela que me viu chorar di Maira Bühler

Maira Bühler è una filmmaker brasiliana che in questo lavoro racconta momenti di vita quotidiana girati all’interno di un ricovero per homeless che può [...]

  • esseri umani in cattività

Iron Island di Mohammad Rasoulof

Giugno 30th, 2020|Commenti disabilitati su Iron Island di Mohammad Rasoulof

Su una vecchia petroliera abbandonata nel Golfo Persico, vive da anni una comunità di uomini, donne e bambini iraniani; umanità emarginata con poche prospettive [...]

  • riflessione mta cinematografica

Gli acchiappafilm di Michel Gondry

Giugno 28th, 2020|Commenti disabilitati su Gli acchiappafilm di Michel Gondry

Quando il signor Fletcher parte per un raduno di commemorazioni di Fats Waller, stella del jazz che diede lustro alla cittadina, Jerry, che lavora [...]