il dolore come motore esistenziale

Dopo essere stata lasciata dal compagno in modo improvviso, Sumru parte per il sud est turco per una ricerca sui canti funebri. Nei territori dove vivono i curdi trova testimonianze di dolore e ricordi di guerra ed oppressione che la gente locale continua a vivere.
Özcan Alper propone un racconto di viaggio, verso territori di confine, tra paesaggi molto belli immortalati da una fotografia eccellente tra citazioni poetiche e rimandi letterari Il tema del ricordo e della memoria è il leit motiv del racconto. Una memoria che riporta agli affetti perduti che rimangono presenti nella vita di ciascuno con un carico di dolore che sembra inestinguibile. Allo stesso tempo proprio questa sofferenza diventa il motore per mettersi in quel cammino di ricerca, materiale o spirituale, che permette agli individui di trovare quell’energia vitale necessaria a dare un senso alla propria vita.

Articoli Recenti

  • adolescenti che crescono

As Duas Irenes di Fabio Meira

18 Gennaio, 2020|Commenti disabilitati su As Duas Irenes di Fabio Meira

Irene vive in un villaggio in un luogo imprecisato del Brasile. Vive la tipica crisi adolescenziale che la porta a cercare qualcosa fuori dell’ambiente [...]

  • amori irrequieti

L’amore fugge di François Truffaut

13 Gennaio, 2020|Commenti disabilitati su L’amore fugge di François Truffaut

Antoine Doinel ha 35 anni, da poco ha finalmente pubblicato il suo primo libro, “Insalate d’Amore” e sta divorziando dalla moglie. Rimane un uomo [...]

  • conflitto di identità

The Farewell di Lulu Wang

8 Gennaio, 2020|Commenti disabilitati su The Farewell di Lulu Wang

Bill è cinese di nascita ma vive a New York con i genitori sin da quando aveva sei anni. In Cina mantiene però un [...]