resilienza e bisognmo di essere amati

Maira Bühler è una filmmaker brasiliana che in questo lavoro racconta momenti di vita quotidiana girati all’interno di un ricovero per homeless che può ospitare fino a 107 persone. Con lo stile che ricorda il direct cinema la macchina da presa documenta, senza mai essere invadente, la vita delle persone, le relazioni, i problemi che sorgono tra gli ospiti della struttura. Molti di loro fanno anche uso di sostanze e per tutti si tratta di una permanenza sempre a rischio: per motivi disciplinari o per altri (in effetti il centro verrà chiuso dopo l’insediamento della nuova giunta politica) la possibilità di tornare sulla strada è sempre dietro l’angolo. Emerge la forza che ognuno impiega per continuare a vivere, e soprattutto, quello che veramente lega tutti nel bisogno, è la necessità di essere amati. Un bisogno che accomuni tutti gli esseri viventi e che in queste vite al limite riesce ad emergere come un vero grido di dolore.

Articoli Recenti

  • la vicinanza che cambia le relazioni

Il buco di Tsai Ming-liang

Agosto 3rd, 2020|Commenti disabilitati su Il buco di Tsai Ming-liang

Mancano 7 giorni all’inizio del nuovo millennio, il 2000, in una piovosa Taiwan. Un’epidemia sta mettendo a dura prova la popolazione che dovrebbe raggiungere [...]

  • la poesia come motore dei sentimenti

Il postino di Michael Radford

Luglio 26th, 2020|Commenti disabilitati su Il postino di Michael Radford

All’arrivo sull’isola dello scrittore cileno Pablo Neruda, Mario trova lavoro come suo postino personale: ogni giorno dovrà portare allo scrittore la grande quantità [...]

  • percorso di adolescenza

Diamond Island di Davy Chou

Luglio 20th, 2020|Commenti disabilitati su Diamond Island di Davy Chou

Da un piccolo villaggio della Cambogia, Bora, va a cercare lavoro nella capitale, in particolar modo nella zona di Diamond Island dove è in [...]