storie d'amore senza basi solide

Marion e Gilles sono una coppia che ha attraversato varie fasi della vita di una relazione: dall’incontro al divorzio, passando per il matrimonio, la nascita di un figlio e il tradimento.
François Ozon racconta in cinque atti un’ipotesi di rapporto a due secondo i canoni medio borghesi. Sceglie di raccontare la storia in ordine inverso, partendo dal divorzio per finire al primo incontro. Un escamotage che rende appena più interessante una dissertazione sull’amore che manca di psicologia e affettività e dove predomina la sessualità, anche con risvolti violenti. La costruzione di un sentimento malinconico è affidata alla colonna sonora fatta da brani italiani e da una fotografia certamente degna di nota. Quella che viene raccontata è una storia che non è mai stata storia, dove non si è mai instaurato un rapporto di comunicazione e dialogo, di gesti solidali e affettuosi; in sintesi un rapporto fondato su un gioco di necessità ed apparenze che non subisce mai una virata sino all’epilogo, e la scelta di raccontare i cinque atti in ordine inverso crea quello straniamento necessario a dare maggiore forza a quest’ultimo aspetto.

Articoli Recenti

  • adolescenti che crescono

As Duas Irenes di Fabio Meira

18 Gennaio, 2020|Commenti disabilitati su As Duas Irenes di Fabio Meira

Irene vive in un villaggio in un luogo imprecisato del Brasile. Vive la tipica crisi adolescenziale che la porta a cercare qualcosa fuori dell’ambiente [...]

  • amori irrequieti

L’amore fugge di François Truffaut

13 Gennaio, 2020|Commenti disabilitati su L’amore fugge di François Truffaut

Antoine Doinel ha 35 anni, da poco ha finalmente pubblicato il suo primo libro, “Insalate d’Amore” e sta divorziando dalla moglie. Rimane un uomo [...]

  • conflitto di identità

The Farewell di Lulu Wang

8 Gennaio, 2020|Commenti disabilitati su The Farewell di Lulu Wang

Bill è cinese di nascita ma vive a New York con i genitori sin da quando aveva sei anni. In Cina mantiene però un [...]