la possibilità di cambiare vita

In un quartiere di Londra vive Skunk, ragazzina di 11 anni diabetica. La madre è andata via con un altro uomo, ma il fratello maggiore, il papà e la tata sono i suoi punti di riferimento. Accanto a lei vive, con la sua famiglia, Mike un ragazzo con problemi psichiatrici e gli Oswald, un nucleo composto dal violento papà e dalle 5 figlie. Proprio una delle figlie diventa motivo di lite con Mike e l’escalation della malattia del ragazzo che ne segue coinvolgerà l’intero microcosmo.
Rufus Norris presenta un film interessante sotto l’aspetto della narrazione non lineare e del coinvolgimento emotivo. Tutte le famiglie sono caratterizzate dalla mancanza, la figura femminile materna non c’è, oppure è troppo immersa nel dolore. Ne scaturisce un quadro di relazioni squilibrate, basate sul tentativo di ognuno di compensare ciò che manca arrivando anche a degli eccessi. Pur con un andamento altamente drammatico la storia ci lascia un segno di possibilità; è possibile per ognuno trovare la possibilità di riscattarsi e fare qualcosa di buono uscendo dalla brutalità quotidiana. Rimangono le vite spezzate di famiglie problematiche, ma è sempre possibile trovare una strada per andare avanti quando si riesce a vivere nel presente

Articoli Recenti

  • adolescenti che crescono

As Duas Irenes di Fabio Meira

18 Gennaio, 2020|Commenti disabilitati su As Duas Irenes di Fabio Meira

Irene vive in un villaggio in un luogo imprecisato del Brasile. Vive la tipica crisi adolescenziale che la porta a cercare qualcosa fuori dell’ambiente [...]

  • amori irrequieti

L’amore fugge di François Truffaut

13 Gennaio, 2020|Commenti disabilitati su L’amore fugge di François Truffaut

Antoine Doinel ha 35 anni, da poco ha finalmente pubblicato il suo primo libro, “Insalate d’Amore” e sta divorziando dalla moglie. Rimane un uomo [...]

  • conflitto di identità

The Farewell di Lulu Wang

8 Gennaio, 2020|Commenti disabilitati su The Farewell di Lulu Wang

Bill è cinese di nascita ma vive a New York con i genitori sin da quando aveva sei anni. In Cina mantiene però un [...]