le ricadute della globalizzazione

In un piccolo villaggio nel deserto marocchino, 2 giovani ragazzi vengono in possesso di un fucile. Per gioco sparano su un pullman di turisti ferendo gravemente Susan in viaggio col marito Richard. Da questo momento si mettono in moto una serie di eventi negli Stati Uniti, dove una badante di origine messicana fa la tata ai figli della coppia, e in Giappone dove una ragazza adolescente vive un momento di crisi.
Alejandro G. Iñárritu mette in scena una storia dall’andamento temporale complesso, flashback e flashforward si alternano nella narrazione di eventi che accadono in luoghi molto lontani tra loro e con protagonisti che solo in parte sono collegati agli altri. Emerge l’idea di come un evento in un preciso luogo del mondo si rifletta a cascata su altri eventi in altri parti del mondo sia nella fase di attivazione sia nella fase di risoluzione. I protagonisti però avranno sorti molto diverse: solo gli esponenti dell’alta borghesia riescono a uscire indenni e anzi rafforzati dall’esperienza; i poveri, quelli che vivono nel terzo mondo sono gli unici a pagare un prezzo decisamente alto.

Articoli Recenti

  • adolescenti che crescono

As Duas Irenes di Fabio Meira

18 Gennaio, 2020|Commenti disabilitati su As Duas Irenes di Fabio Meira

Irene vive in un villaggio in un luogo imprecisato del Brasile. Vive la tipica crisi adolescenziale che la porta a cercare qualcosa fuori dell’ambiente [...]

  • amori irrequieti

L’amore fugge di François Truffaut

13 Gennaio, 2020|Commenti disabilitati su L’amore fugge di François Truffaut

Antoine Doinel ha 35 anni, da poco ha finalmente pubblicato il suo primo libro, “Insalate d’Amore” e sta divorziando dalla moglie. Rimane un uomo [...]

  • conflitto di identità

The Farewell di Lulu Wang

8 Gennaio, 2020|Commenti disabilitati su The Farewell di Lulu Wang

Bill è cinese di nascita ma vive a New York con i genitori sin da quando aveva sei anni. In Cina mantiene però un [...]